martedì 20 marzo 2012

Odori di casa

Quando abbiamo ristrutturato casa la soluzione più logica è stata avere la porta d'ingresso in cucina, così da non dover spostare porte e finestre che avrebbero allungato notevolmente i tempi dei lavori. Questa collocazione non mi ha mai entusiasmato particolarmente: ritrovarsi subito di fronte a tavolo e fornelli, oltre all'onnipresente caos che regna nella mia cucina, non è certo la soluzione più elegante a cui si possa pensare. Ormai, comunque, mi ci sono abituata e ho trovato anche dei lati positivi: mi piace entrare in casa e vedere il dolcino che ho preparato la sera precedente sul piano di marmo bianco, mi piace sentire il suo profumo che durante il giorno ha invaso la stanza e che mi accoglie come un silenzioso benvenuto. Soprattutto mi piace, quando il maschio alfa torna dai suoi allenamenti serali, che la prima cosa che veda rientrando a casa sono io, intenta a spignattare per preparare la cena. Mi piace che il profumo della cena lo saluti prima che io mi renda conto che ha aperto la porta. So che è un'immagine molto anni '50, che fa anche un po' Happy Days se vogliamo (purtroppo non c'è Fonzie), piuttosto in contrasto con l'immagine che vorrei avere di me ma cercherò di soprassedere!!!
E' stato in una di queste sere che, in barba alla stanchezza, mi sono lanciata nella preparazione degli ossibuchi di tacchino (visto che siamo in un  periodo di limitazione dei carboidrati): un tipo di carne un po' bistrattata ma in grado di dare gran soddisfazione al palato con una cifra decisamente modica (il che non guasta certo in questo periodo di quasi recessione). Inoltre è molto digeribile e ricca di sali minerali: un'ottima alternativa al solito pollo. I funghi sono un condimento azzeccatissimo per profumare e insaporire una carne che altrimenti può risultare un po' anonima e la lenta cottura la ammorbidisce e la impregna degli odori che daranno il benvenuto a chi entra in cucina!

Ossibuchi di tacchino ai funghi


OSSIBUCHI di TACCHINO ai FUNGHI

Ingredienti (per 2 persone):
2 ossibuchi di tacchino
300 g funghi misti congelati
2 spicchi aglio
100 ml vino bianco secco
farina
20 g burro
doppio concentrato pomodoro
brodo di carne (facoltativo)
prezzemolo tritato
olio evo
sale, pepe nero

Sbucciare e schiacciare i 2 spicchi di aglio e farli soffriggere con 3 cucchiai di olio evo in un tegame. Infarinare bene gli ossibuchi di tacchino e rosolarsi a fiamma vivace nel tegame con l'olio caldo e l'aglio per circa 5 minuti per ogni lato. Salare, poi sfumare con il vino. Quando il liquido si è un po' ristretto eliminare gli spicchi di aglio e aggiungere i funghi ancora congelati. Appena riprende il bollore incoperchiare, abbassare la fiamma e far cuocere lentamente almeno per 1 ora. La carne di tacchino deve essere sempre ben cotta e se la cottura avviene lentamente, in presenza dei funghi, risulta anche molto tenera, oltre che profumata e saporita.
A metà cottura girare gli ossibuchi e aggiungere, se il fondo di cottura fosse troppo asciutto, poco brodo caldo (io non ne ho avuto bisogno). A fine cottura pepare leggermente e cospargere con prezzemolo tritato prima di servire.
Buon appetito!


Dato che questa ricetta sarebbe perfetta da cucinare in coccio, partecipo al contest di Max


e alla raccolta di secondi piatti di Le padelle fan fracasso

7 commenti:

  1. Ma che belle le case alla happy days, sanno ancora più di famiglia. questi ossibuchi: una delizia

    RispondiElimina
  2. Son buonisimi gli ossibuco.. tantissimo! mi pioacciono con questa cottura tipo scaloppine ai funghi!!! baci e buona giornata .-)
    ps. forte però appena entri stai subito in cucina!!!!

    RispondiElimina
  3. Concordo con Stefania..dopo una giornata fuori è bello rientrare in una casa accogliente e che sa dare il benvenuto con i suoi profumi, una casa "anonima" non riesce a dare niente.. Li proverò a fare gli ossobuchi, l'accostamento con i funghi mi piace e lo faccio spesso anche io.
    Buon pomeriggio cara!

    RispondiElimina
  4. Non è giusto li cucini meglio di me!!te li copio che buoni!!

    RispondiElimina
  5. Scusami, ma credimi, non vedevo il tuo link!!! e neanche la notifica ho ricevuto...Blogger in questo periodo è strano...cmq grazie per questa ricetta, proprio odore di casa, di tradizioni e nello stesso tempo semplicità ma con gusto nel piatto. Stasera aggiorno...ciao.

    RispondiElimina
  6. ma grazieee, molto buoni gli ossibuchi di tacchino, ottimo secondo davvero !!
    Ti aspetto ancora

    RispondiElimina
  7. Con la tua descrizione, mi sembra di vederti intenta a cucinare tra i fornelli!!
    E a dire il vero, quasi sento il profumo del tuo piattino!!!

    RispondiElimina