sabato 12 maggio 2012

Verde

Verde.
Verde come un prato irlandese,
verde come le foglie della mia calancola.
Verde come la maglietta che indossavo ieri.
Verde come gli occhi sorridenti del maschio alfa quando mi guarda.
Verde come l'invidia per chi riesce a preparare i bagel
e verde come la speranza che un giorno ci riuscirò pure io.
Verde rilassante come il frusciare del vento tra gli alberi.
Verde come una salsa morbida e avvolgente che abbraccia gli spaghetti,
verde come il suo profumo.
Semplicemente verde.

Spaghetti al pesto di cavolo nero e frutta secca

SPAGHETTI al PESTO di CAVOLO NERO e FRUTTA SECCA

Ingredienti (per 2 persone):
250 g spaghetti alla chitarra
150 g germogli di cavolo nero
20 pinoli
6 noci
3-4 mandorle pelate
olio evo
sale, pepe nero

Lavare le foglioline di cavolo nero eliminando i fusti piu grossi e duri. Sbollentare le foglioline di cavolo in acqua bollente, addizionata di una punta di cucchiaino di bicarbonato, per un paio di minuti. Scolare il cavolo con un mestolo forato e conservare l'acqua di cottura. Frullare con un minipimer (o con un classico frullatore) il cavolo sbollentato, 4 gherigli di noce, i pinoli e le mandorle insieme a 2-3 cucchiai di olio evo. Se il composto dovesse essere troppo asciutto aggiungere qualche cucchiaio di acqua di cottura del cavolo e continuare a frullare fino a che non è perfettamente liscio e omogeneo. Aggiustare di sale e pepe.
Cuocere gli spaghetti in acqua bollente salata, scolarli e condirli con il pesto ottenuto. Completare il piatto con le noci rimaste tritate grossolanamente. Servire subito.
Buon appetito!

N.B. Questo condimento si presta benissimo anche con una pasta corta.
I quantitativi e la varietà di frutta secca sono variabili secondo i propri gusti e la disponibilità della dispensa!

Con questa ricetta partecipo alla raccolta di Le mezze stagioni



e al contest di Acqua e farina


Ringrazio tantissimo Vanessa di Pasticciando tra i fornelli per il simpatico premio che mi ha assegnato


Lo scopo di questo premio è di far conoscere piccoli blog poco noti ma comunque carini! Per questo è rivolto a quei foodblog che abbiano meno di 200 followers. Io lo giro con molto piacere ad altre 5 blogger:
- Smalti pentole e rock and roll
- La nuez moscada
- Golosando...serenamente
- Cuoche si diventa
- Cuoche a casa tua

10 commenti:

  1. Spè.. spè.. ma gli spaghetti erano verdi anch'essi o hanno assunto il colore del cacvolo???? son favolosi... baci e buon sabato! :-)

    RispondiElimina
  2. Troppo buoni questi spaghetti!!!!

    RispondiElimina
  3. Appunto, anch'io, come Claudia pensavo tu avessi usato degli spaghetti verdi e invece mi sembra di capire di no... Be' è una bellissima idea, originale ma semplice, brava! Elisa

    RispondiElimina
  4. @Claudia @Per incanto o per delizia: avete ragione, non mi sono spiegata bene! Gli spaghetti erano classici spaghetti alla chitarra, il verde è tutto del condimento!!!

    RispondiElimina
  5. Ma sono bellissimi questi spaghetti verdi! E che piatto!
    Complimenti!

    RispondiElimina
  6. Ciao JEGGY ,bello il tuo blog mi sono unita hai tuoi lettori fissi passa ha trovarmi se ti va io sono ISABELLA ti aspetto smack

    RispondiElimina
  7. La pasta "colorata" mi fa impazzire e non riesco a fermarmi,ne mangerei a chili...incredibile ma vero non ho mai cucinato il cavolo nero,devo rimediare :>

    RispondiElimina
  8. ottima ricetta, inserita, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  9. mmmhhhmm!!! che buono questo piatto tutto verde Jeggyy1!!! m'ispira troppo!!

    RispondiElimina
  10. Verde come questo condimento che ha trasformato gli spaghetti perchè anche io pensavo che non fosse per il condimento!!! Ha proprio un bellissimo aspetto..
    Un bacio cariZZima ^^

    RispondiElimina