giovedì 1 novembre 2012

La zuppa delle streghe

"Tremate, tremate, le streghe son tornate..."
Anche per quest'anno è ormai trascorsa  la notte-horror per eccellenza, con le sue zucche, dolcetto-scherzetto, streghe-vampiri&Co.
Per l'occasione avevo deciso di uscire con le amiche, truccata in modo assurdo, per andare a sganzarmi un po', ma la mia cervicale ha deciso diversamente: voleva restare a casa! Ho dovuto ripiegare su una cena coi miei, anche se non ho rinunciato al trucco assurdo e stravagante, tanto che facevo una seria concorrenza alle bambine travestite da strega presenti al ristorante!
Certo è che è stata veramente una notte da streghe con il freddo e la pioggia! Ma cosa mangeranno mai le streghe??? Qualcosa di orripilante, tipo questa zuppa?


Ma siamo sicuri che non sia buona? Io l'ho provata: il gusto è particolare e speziato ma mi è sembrata piuttosto buona! ;-)

Ho utilizzato le carote viola che non avevo mai visto, nè assaggiato: il sapore non mi è sembrato particolarmente diverso dalle solite carote arancioni, ma il colore...quello si che è diverso e adatto alle streghe! Facendo qualche ricerca ho anche scoperto che le carote viola sono quelle originali, mentre quelle arancioni sono frutto di una modificazione genetica operata nel '700 da agricoltori olandesi particolarmente devoti alla dinastia regnante degli Orange: per questo hanno iniziato ad incrociare la carota viola (originaria dell'Afganistan) con altre varietà fino a che non è stata ottenuta la varietà arancione, che poi è diventata talmente popolare da soppiantare quella viola.


VELLUTATA SPEZIATA di CAROTE VIOLA

Ingredienti (per 3 persone):
4 grosse carote viola
1 scalogno
1 piccola patata
2 cucchiai di semi di cumino
1 cucchiaio di semi di coriandolo
cannella in polvere
600 ml di brodo vegetale
yoghurt bianco magro
olio evo
sale, pepe nero

Affettare lo scalogno e farlo appassire in una pentola con un paio di cucchiai di olio evo, una punta di cucchiaino di cannella in polvere e i semi di cumino e di coriandolo precedentemente pestati in un mortaio. Sbucciare la patata, raschiare le carote e tagliare tutto a tocchetti. Quando lo scalogno è diventato lucido e trasparente aggiungere la patata e le carote e lasciare insaporire il tutto alcuni minuti. Aggiungere il brodo caldo tutto in una volta e far prendere il bollore, poi incoperchiare, abbassare il fuoco e lasciare cuocere lentamente circa mezz'ora (le verdure devono essere cotte e morbide). Verso fine cottura salare e pepare a piacere. Frullare con il pimer a immersione fino a ridurre tutto in una crema omogenea. Accompagnare con yoghurt bianco leggermente salato: la sua acidità ben contrasta il sapore dolce della carota e delle spezie utilizzate. Servire calda.
Buon appetito!

Con questa ricetta partecipo al contest di Radici di zenzero 



Con questa ricetta partecipo al contest di L'emporio 21 sulle spezie in collaborazione con il Mercato del Gusto







7 commenti:

  1. CARINISSIMA,,, FACCIAMOLE CONOSCERE..
    http://smaltipentoleerockandroll.blogspot.it/2012/10/vellutata-di-zucca-e-carote-con-fagioli.html

    RispondiElimina
  2. Avrei voluto vedere il tuo trucco, ma come stai? anche la mia cervicale fa i capricci, forse questo freddo arrivato tutto insieme... io non riesco a trovare le carote viola, ma la tua zuppa sarà buonissima anche con quelle arancioni! Un bacione a presto

    RispondiElimina
  3. altro che orripilante,è stupenda...adoro le carote viola:)

    RispondiElimina
  4. Ciao Jeggy!!! ora ho capito che si può fare con quelle carote - che io più che viola avevo battezzato come nere- viste al super!!! bè la tua zuppa sembra davvero ottima, da provare!!!

    RispondiElimina
  5. Molto carina!Grazie mille per avermela donata per il contest!
    A presto
    Monica

    RispondiElimina
  6. Che bella questa zuppa e davvero interessante la scoperta...E' un piacere conoscere te e il tuo blog, ti ringrazio per essere passata da me e per aver arricchito la mia rubrica "Cucinando Curiosando"...
    Un bacio e a presto
    Paola

    RispondiElimina