venerdì 23 dicembre 2016

Tradizioni natalizie

La tradizione vuole che la sera della Vigilia di Natale si debba mangiare di magro, in maniera parca e leggera, anche se ormai è diventata più un'occasione come un'altra per strafogarsi all'insegna del "senza carne". Infatti in tutta Italia, da nord a sud, la sera della Vigilia è dedicata prevalentemente al pesce. In famiglia però siamo originali e, almeno in questo senso, poco ipocriti: la cena della Vigilia è comunque mangereccia e a base di animali terrestri, per accontentare tutti.
Ammetto però che per una volta mi piacerebbe preparare una cena della Vigilia a base di pesce: per quest'anno ormai è andata ma per i prossimi anni...chissà! Magari ci riesco!
Nella speranza che altri si cimentino col pesce, lascio un'idea per un secondo a base di tonno che ho preparato qualche giorno fa: veloce da preparare ma ricco e con tutti i sapori del sud. Secondo me non sfigurerebbe per niente sulla tavola delle feste!
Ne approfitto anche per fare gli auguri di buon Natale a tutti quelli che si troveranno a dare uno sguardo qui, nel mio angolino di web. Auguri!



SPEZZATINO di TONNO SAPORITO

Ingredienti (per 2 persone):
300 g di tonno fresco senza pelle
1 cipolla rossa
5-6 pomodorini
1 spicchio di aglio
capperi sotto sale
10 olive nere secche
3 pomodorini secchi sott'olio
5-6 mandorle pelate
origano secco
farina
aceto di vino bianco
olio evo
sale

Tagliare il tonno a tocchetti e infarinarli leggermente. In un tegame a bordi alti scaldare qualche cucchiaio di olio evo insieme allo spicchio di aglio sbucciato e schiacciato, poi rosolare il tonno su tutti i lati fino a che non è dorato. Scolare i bocconcini di tonno con un mestolo forato e tenerlo in caldo. Eliminare lo spicchio d'aglio dal tegame e nel fondo di cottura del tonno rosolare la cipolla sbucciata e affettata sottilmente. Quando la cipolla è trasparente aggiungere anche i pomodorini tagliati a fettine e cuocere a fiamma vivace per 3-4 minuti. Aggiungere anche una manciata di capperi dissalati sotto acqua corrente, le olive nere,  i pomodorini secchi sott'olio tagliati a pezzetti e infine di nuovo il tonno. Mescolare bene e sfumare con 2-3 cucchiai di aceto di vino bianco. Abbassare la fiamma, irrorare con mezzo bicchiere di acqua calda e lasciare cuocere una decina di minuti. Aggiustare di sale e cospargere con  abbondante origano secco tritato e le mandorle grossolanamente tritate. Lasciare cuocere ancora 5 minuti, mescolando di tanto in tanto e servire subito.
Buon appetito!


Con questa ricetta partecipo al contest di Una mamma che cucina


1 commento: